QUALCHE CONSIGLIO SULLA SESSUALITA’

Pubblicato: 2 giugno 2012 in Amore / Sensibilità
Qualche consiglio sulla Sessualità

Piccole cose che ogni uomo dovrebbe fare per rendere felice una donna… la sua donna… una donna non banale, che abbia un cervello aperto alla complicità e che vi auguro di avere a fianco, in un uno o più momenti magici della propria vita.

Sono in ordine sparso e non bisogna far altro che metterli in pratica nel modo giusto e nel momento migliore.

1. Lavatele i capelli.

Immergetevi con lei in una vasca d’acqua calda piena di bagnoschiuma, e con lo shampoo più profumato e vete insaponatele la testa standole dietro, masseggiatele la nuca, sciacquate a lungo facendola beare, poi usciti dall’acqua aciugatela con il phon, carezzando i capelli uno per uno. In una canzone di Vecchioni ci sono questi versi: “Io vorrei contare i tuoi capelli / fino all’utimo senza sbagliare / e alla fine dire che son belli / e confonderli e ricominciare”.

2. Leccatele e succhiatele i piedi.
Prendeteli in mano uno alla volta, massaggiare con i vostri pollici la zona sotto le dita e sotto l’alluce in particolare. Leccate a lingua a perta tutta la pianta, più volte. Succhiatele le dita una per uno.
Cambiate piede e fatele altrettanto. Fatevelo fare anche voi.

3. Mettetele lo smalto sulle unghie.
Andate insieme a comprare il colore che entrambi preferite, e il solvente per correggere eventuali errori. Se non sapete metterlo, fatevi insegnare come si fa. Poi fatelo, sui piedini e sulle mani. Restate abbracciati, nudi entrambi, mentre lo smalto asciuga.

4. Odoratela, succhiatele e leccatele le orecchie.
Odoratela in ogni parte del corpo e fatele sentire che il suo odore vi inebria, vi piace, vi eccita. Succhiatele i lobi, giocate con la lingua, delicatamente, sul padiglione auricolare anteriore e con più intensità dietro… ma soprattutto, odoratela ed alitate fiato caldo mentre lo fate.

5. Cantate canzoni con lei, anche le più sciocche, anche le canzoni da bambini, anche quelle del Festival di Sanremo.
Ma cantate. E’ un gioco divertente da fare mentre si è abbracciati, con gli addomi a contatto: prima inizia una canzone lei, e voi vi unite, poi iniziateni una voi e lei vi viene dietro. Cantando, gli addomi vibrano.
Le parole che non sapete voi le aggiungerà lei e viceversa.

6. Fatela ridere.
Divertitela con giochi di parole, allusioni maliziose, prese in giro. Sorprendetela mettendola in posizioni strane e impossibili e cercando da lì di leccarle il sesso o le tette o chissà che cosa.
Non siate mai prevedibili in ciò che fate e in ciò che dite.

7. Trasgredite… Il più possibile.
Baciatela con la lingua dove non sta bene. In treno, in un ristorante affollato. Fermatevi a baciarla in mezzo alla strada o intralciando il passo su un marciapiede. Spingetela in un portone e strofinatevi a lei. Fatela arrossire, e poi godetevi il fatto che dopo il primo istante in cui cerca di resistere alla situazione sconveniente, lei cede e si fa fare tutto mentre le mamme portano via scandalizzate i bambini piccoli.

8. Leggetele poesie.
Fatto l’amore, quando lei non ne può più e voi lo stesso, allungate la mano sul comodino e leggetele poesie, purchè brevi, brevissime.
Le poesie sono fatte per essere lette a voce alta da chi sa farlo, e ascoltate in relax. Saggi e romanzi sono in piacere privato, si leggono meglio da soli. Scegliete le poesie giuste, meravigliatela. Emily Dickinson va benissimo. Se non fa colpo lei, cominciate a dubitare di essere a letto con una ragazza giusta.

9. Gustate il vostro stesso sapore dalla bocca di lei.
Venitele in bocca e lasciate che lei vi baci subito dopo. Se lei accetta il vostro sapore, dovete farlo anche voi.
Contraccambiate baciando lei dopo che, leccandola, l’avete fatta godere. Anche lei deve sentire sulla vostra bocca il suo sapore. Fa bene farlo anche dalle dita.

10. Siate sempre sensuali.
In ogni gesto, in ogni sguardo. Un esempio fra mille?
Se mangiate qualcosa con il cucchiaio (la zuppa di mais in un ristorante cinese o una pan di spagna alla panna in uno italiano) fatela assaggiare, assicuratevi che le sue labbra abbiano stretto bene e ben inumidito la posata, poi mettetela in bocca voi e leccatela dove lei l’ha appena leccata, guardandola negli occhi.

11. Prendetevi tutto il tempo che ci vuole, il più lungo possibile.
Chiudetevi in una stanza, o isolatevi dove vi pare, ma soprattutto lasciate il mondo fuori scordandovi che esiste. Ci vuole tempo per spogliarsi, per carezzarsi, per sospirarsi addosso, per baciarsi, per leccarsi, per titillarsi, per massaggiarsi, per succhiarsi, per penetrarsi, per giocare, per bersi, per bearsi, per ridere e per sorridersi, per guardarsi negli occhi e naufragarsi l’uno nell’altra.
Ci vuole tempo. Staccate il telefono, nascondete gli orologi, non guardate fuori di finestra e non fate caso al sole che sorge o che tramonta. Se solo potete. Finchè potete.

12. Non fatelo sempre nel letto, o solo nel letto.
Fatelo dappertutto. Nella doccia, per esempio. Unti di bagnoschiuma, con l’acqua che scorre addosso. Fatelo per terra, sul divano, sul tavolo di cucina, sull’altalena in terrazza.

13. Fate un picnic nel letto.
Mangiate fra le lenzuola. Portatevi fragole e spumante. Una torta. Tramezzini. Pizza. Giocate con il cibo. Strofinatevi le fragole addosso. Spalmatevi di crema l’addome. Scambiatevi i cioccolatini di bocca, leccatevi le labbra a vicenda. Riempite di briciole il letto.

14. Fatelo davanti allo specchio.
Se non c’è uno specchio all’armadio davanti, staccate quello del bagno, o dell’ingresso e appoggiatelo alla testiera del letto… è divertente, è eccitante, è intrigante.

15. Spalmatevi creme, unguenti, olii… regalatevi a vicenda tutti i massaggi che potete.
Sulla schiena, sulle gambe, sui piedi in modo speciale. I massaggi fatti bene, con mani sapienti, mettono in comunicazione diretta con il paradiso.

16. Fatevi tanti regalini.
Sempre. A ogni incontro, una piccola sorpresa. Un cioccolatino, quello che piace a lei. Un libro, quello che le volete far leggere (e che meraviglia quando lei dirà: lo sto leggendo, ed è bellissimo). Un disco. Un fiore.
Bello scambiarsi piccole sorprese, e poi far l’amore fra la carta dei regali.

17. Fatele complimenti.
Ditele che è bella. Perchè lo è davvero, sempre e comunque. Perchè se voi siete lì con lei è perchè lei vi piace, perchè ai vostri occhi è stupenda.
Ditele frasi d’amore, lodate il suo corpo, la sua anima, il suo spirito.
Fatela sentire, come si merita, una donna importante, straordinaria.

18. Giocate.
Giocate con le bende messe a coprire gli occhi.
Con i toys dei sexy shop. Con gli oggetti. Con le fantasie. Con ciò che vi salta in mente all’improvviso, cogliendo al balzo l’occasione. Sperimentate.
Sorprendetela. Mai essere prevedibili, banali, ripetitivi.
E’ un gioco anche cambiare posizione.

19. Date molta importanza alle mani.
Non fate l’amore solo con le zone genitali, o con la bocca.
Le mani devono stringere, carezzare, massaggiare, penetrare, titillare… io mi perdo nelle coccole ai capezzoli, giocandoci con le dita; lei mi esplora altrove; le mani arrivano dappertutto, sono magiche.

20. Non c’è solo il sesso… Si può e si deve ricavare piacere da una conversazione intelligente, brillante.
Scambiatevi i ricordi, guardate le foto, commentate un libro o un film, discutete una tesi filosofica, confrontate i diversi pareri… parlare e ascoltare, in due, è come darsi e ricevere, le parole penetrano anche loro… è un altro modo straordinario di fare l’amore.

Annunci
commenti
  1. cinzia ha detto:

    QUESTO è AMORE ALLO STATO PURO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...