RAGIONAMENTO SULLA NON-ESISTENZA DI DIO

Pubblicato: 1 dicembre 2010 in Filosofia / Religione

Assumendo l’assioma lapalissiano che nel mondo c’è il male (ovvero il non bene, perciò qualcosa che dio non desidera), si arriva alla conclusione ovvia che dio non agisce “completamente” in favore del bene… Perchè?

Le conclusioni possibili sono:

Dio non sa del male (nel qual caso non è onnisciente)

Dio non può annullare il male (ovvero non è onnipotente)

Dio non vuole annullare il male ( perciò non è misericordioso)

A Dio va bene così (quindi non è buono).

In ognuno dei precedenti casi l’ipotesi è smentita, quindi: DIO NON PUÒ ESISTERE

Annunci
commenti
  1. notitiae ha detto:

    Un bell’articolo e il blog molto interessante… Complimenti. Ecco il contributo di NotitiAE per la Filo….
    http://notitiae.wordpress.com/2010/12/04/convegno-dedicato-a-vincenzo-maria-rippo/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...